Comune di Rimini - Progetto Barca e Adrias Kolpos

Logo stampa
 
 
Sei in: Adrias Kolpos

Adrias Kolpos

Quello del mito è un meccanismo universale che arricchisce i linguaggi della nostra terra. Ma quali furono, oltre il mito, le relazioni che, a partire dall’età preromana, interessarono realmente le due sponde dell’Adriatico? E’ l’intrigante interrogativo cui uno stuolo di studiosi ha cercato di dare risposta. L’occasione, che consente lo sfogo e la libertà della mente, è stata offerta dal progetto europeo B.A.R.C.A. nell’Adrias Kolpos che, per l’appunto, mira a conoscere le antiche relazioni tra le due sponde dell’Adriatico. A ricordarci che il viaggio alla scoperta delle città bagnate da questo mare non è un’opzione turistica bensì l’architrave stesso della comune storia dell’occidente, ci hanno pensato illustri studiosi reclutati, rispettivamente, dal Comune e dalla Provincia di Rimini, nonché dal Comune di Cattolica, e dall’ isola di Hvar, in Croazia.

Nonostante l’elevato peso specifico dei contenuti del progetto, lo stesso adotta i toni della divulgazione. E’ infatti stato realizzato un filmato consacrato agli interessanti ritrovamenti della riminese domus del chirurgo, e presentato un itinerario turistico ricalcato sulle antiche vie fluviali e marittime che caratterizzano l’area dell’Adriatico. Il progetto è, dunque, un felice espediente per farsi un’idea scientifica delle relazioni intercorse fra le due sponde di un mare dal sapore del mito e dell’antico. “Di un mare che – scrive Magris – è il mare per eccellenza, il mare di ogni persuasione e di ogni abbandono, della vita vera e dell’armonia con essa”.

 
Adrias Kolpos